Ericsson e i suoi a-mici

Un paio di secoli fa (vabbe’, facciamo anni), proprio di questi tempi,
terminava -devo dire con mio sommo sollievo- il mio rapporto con
Ericsson il Vichingo.
Questa è la cronaca della giornata tipo di un rematore del
suo drakkar…
(clicca sulle foto per l’alta risoluzione)

Si comincia la mattina sul presto; già alla portineria uno
dei membri anziani dell’equipaggio è di guardia…
Portineria

Lungo la strada verso il mio drakkar le ciurme dei vari equipaggi che
attendono l’imbarco ci osservano…
Ci osservano

…facendo la guardia nei punti strategici.
Sentinella

Senza dare nell’occhio controllano tutti i movimenti di noi mercenari.
Posto di osservazione

Le loro occhiate insistenti, senza parere, ci seguono…
Controllo

…senza perdere nessun nostro passo…
Controllo

…e spiando ogni nostra mossa.
Tra i cespugli

(Magari qualcuno si infratta per qualche bisognino)…
Bisogno

Entro finalmente -superando un paio di porte blindate, manco fosse un
caveau- nel mio drakkar: il N.O.C. (Network Operation Center).
L’arredamento è molto scenografico, ma a vederlo da vicino
è in puro stile Ikea.
D’altronde il signor Ericsson è anche lui svedese, e poi
l’Ikea sta ormeggiata qui di fianco a 500 metri…
A dire la verità la collocazione di noi rematori
è più simile a quella
di una triremi romana che a quella di un drakkar vichingo, con le
bancate
scalate in altezza e capaci ognuna di tre posti.
Solo che al posto del remo c’è per tutti una bella
workstation Sun o un portatile aziendale.
La disposizione dei rematori

Sul ponte anteriore uno schermo a parete ci consente di osservare
ciò che accade agli apparati del signor Ericsson dislocati
in Italia e in Grecia.
Al centro scorrono in permanenza le immagini di RaiNews24 (dovessimo
mai perdere il contatto con la realtà)…
Dietro a noi il capo equipaggio ci sorveglia, dal suo ufficio con
vetrata panoramica sul locale, la scrivania kilometrica con poltrona
snodabile in pelle umana, lo schermo al plasma da 60 pollici e il
tamburo per battere il tempo.
Certo, il nostro lavoro è molto meno faticoso di quello dei
rematori vichinghi, però è anche molto
più monotono…
Lo schermo

Il tempo passa in un lampo, ed è già ora di
pranzo. Noi rematori mercenari non abbiamo diritto alla mensa,
riservata all’equipaggio, e ci tocca uscire.
Fuori la tensione è palpabile (d’altronde il pranzo
è il pranzo).
Alcuni si guardano in gattesco…
Tensione

…mentre altri attendono l’apertura della mensa…
La fila alla mensa

…magari passeggiando nervosamente.
Attesa del pasto

Noi usciamo per consumare il nostro pasto, e al ritorno l’atmosfera
è completamente cambiata: tutti sono calmi e tranquilli…
Appena mangiato

…e oziano al sole, ormai sazi.
E a noi tocca tornare ai remi.
Siesta

Di nuovo sul ponte, è ormai tempo di fare una prova di
navigazione: attiviamo le procedure per controllare il
funzionamento del sistema…
Prove di navigazione

…ed iniziamo a spedire gli MMS di prova con i dispositivi in
dotazione.
Mi sono sempre chiesto perchè il signor Ericsson ci avesse
assegnato in dotazione dei Nokia, una volta lo chiesi al capo
equipaggio (quello sulla poltrona in pelle umana), che mi fece capire
che non era il caso di investigare oltre…. Mah!
Nokia da Ericsson?

Prova e riprova, testa e ritesta fuori si è fatta notte.
Mi affaccio e incrocio le orecchie della guardia di picchetto che fa il
giro di ronda.
Ronda notturna

Si fanno gli ultimi test, si compilano i rapporti, si stampano le
statistiche sulle prestazioni del sistema ed è finalmente
l’ora
di smontare.
Statistiche

Fuori qualcuno dell’equipaggio si attarda nelle ultime
attività, mentre ci dirigiamo verso l’uscita.
Ultime attività...
Resta comunque il turno di notte a sorvegliare le postazioni: qui da
Ericsson il vichingo, si sa, non si dorme mai.

Ecco, questa era la mia giornata tipo ai comandi del signor Ericsson il
Vichingo.
Da allora, da buon mercenario, ho servito sotto molti capitani. Chi
sarà il prossimo?
Forse lui?
Il nuovo capitano?
Lo saprò presto…

Annunci

33 thoughts on “Ericsson e i suoi a-mici

  1. Gatto che ti succede? stai bene? mi preoccupo quando non graffi! Gia’ vedo che sei impegnato in escursioni e nuove conoscenze !
    Mi mancano i tuoi miagolii

  2. questa di usare la concorrenza sui propri dipendenti potrebbe essere denunciata come mobbing. oppure come uno scarso amor proprio da parte dell’azienda! uahuahuah… certo che è davvero incredibile.

  3. Scusate se da un po’ non rispondo ai commenti, ma vedo che essere disoccupato non vuol dire avere tempo libero…
    Vediamo di recuperare, magari una parolina cattiva per ognuno….

    Gio, grazie 🙂

    blueviola, sto cercando di rimettermi in pari, come vedi…

    Sceriffa, grazie anche a te!

    v41eri4, immagino che fosse perchè all’epoca la Ericsson aveva già smesso di fare cellulari, cedendo l’attività alla “Sony Ericsson” (che di Ericsson ha solo il nome).

    freesia, seeee….. E questo è niente…

    UGG, credo che all’epoca nessun cellulare Ericsson o Sony Ericsson potesse inviare gli MMS (che erano l’oggetto della nostra attività).

    Tranca, Venceremos, o Roma o Orte, eh eh eh…

    cilvia, telecronaca diretta, molto diretta….

    Rickibel, e meno male che quando battevano il tempo col tamburo non usavano la frusta, eh eh eh…

    marchesadesade, sarà per questo?
    E comunque ormai fai parte dell’harem, eh eh eh…
    A proposito: mi hai fatto ricordare che devo rimettere mano ai link :-))

    IlluminAle, i gatti hanno anche dei lati negativi, solo che non riesco a trovarli!!! 😉

    Da0a10, sono io la soluzione! Modesto come sempre, eh eh eh…

  4. Grazie gatto per la precisazione sul mio post!Non ricordo dove l’ho preso l’articolo!!che figata!!Sei un addetto ai lavori??dai allora mi devi dire qualcosa in piu su questa festa!!

  5. purtroppo eric il rosso (il primo della foto) non c’e’ più, certo la sua stirpe ormai è ben radicata, anche se in tempi di magra come questi la ciurma è stata un po’ ristretta.

    Io ero più presente in EHC, …l’inferno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...