Uscire dall'anonimato

Non sono solito svelare l’identità dei miei amici, ma qualcosa che li faccia uscire dall’anonimato può capitare …
Può capitare che di una tua amica tu conosca alcuni lati, e che non sospetti l’esistenza di altri; la sera, quando l’accompagni a casa perchè non ha l’auto, parli di attualità, del più e del meno, o del suo lavoro precario e del tuo posto fisso (bei tempi, quelli ;-).
Può capitare che una sera, chiacchierando, timidamente, quasi casualmente ti butti lì "stanno per pubblicarmi un romanzo"…
Ora è arrivato. E io un po’ di pubblicità glie la faccio. Perchè un pochino, non lo nascondo, sono orgoglioso di lei…

Patrizia Chelini Liverani
Continua a parlare
Baldini Castoldi Dalai editore, 2006

Continua a parlare

La vita di Sara è stata sconvolta da una tragedia: un uomo ha rapito e ucciso sua sorella Giulia. Ora, a vent’anni di distanza, l’assassino è di nuovo in libertà. L’idea di saperlo vivo e in circolazione è intollerabile per la donna, così decide di intervenire e con l’aiuto di una complice lo individua e lo sequestra. Legato e imbavagliato adesso toccherà a lui ascoltare la parte mancante della storia, quella dolorosa e lacerante subita dalla famiglia, quella dello strazio di una sorella rimasta sola a chiedersi come sarebbe potuta andare, che vita, tutti loro, avrebbero potuto avere.
In un susseguirsi di colpi di scena e di scambi di ruoli, il romanzo procede implacabile verso la sua apoteosi: un nuovo processo, privato, in cui stabilire una condanna diversa e una più giusta pena.
Questo libro, con il suo ritmo incessante e una serie di originali invenzioni narrative, sembra finalmente trovare le parole per trasportare in forma di fiction tante tragedie italiane tratte dalle notizie della cronaca nera. Un romanzo che tiene il lettore incollato alla pagina e che ha il sapore, amaro e a volte sorprendente, della vita vera.

Buona lettura.

Annunci

45 thoughts on “Uscire dall'anonimato

  1. bravo Gatto….. ogni tanto…pensi anche allo spirito…… Posso fare pubblicita’ sulmio blog?
    Mi sembra la cosa minore da farsiper una DONNA e per giunta tua amica!!!!

  2. Un bellissimo libro che ti consiglio, appena uscito, dal sapore amaro, e che purtroppo narra una vicenda vera è: “Enzo Tortora. Per una giustizia giusta” di Lanfranco Palazzolo.

  3. Bella la storia e bella la storia dietro la storia.

    [Ti diffido fin d’ora dal raccontare come andranno a finire] ;-).

    Non so se hai notato, ma ho aperto una di quelle porte per gatti, sulla porta del mio blog.

    Ciao & miao.

  4. Una bella soddisfazione. Per lei vedere una sua opera pubblicata e per te avere un’amica scrittrice.
    Mi sono arrivati proprio ieri due nuovi libri ma appena divorati cercherò questo. Giuro!

  5. ma è la stessa patrizia liverani( in verità mancava il secondo cognome ma forse non è lei) che ha pubblicato un libro precedentemente che si chiama “devo andare” ?
    grazie
    gigia

  6. Una buona azione: c’è un indeciso nella rete. Perché non proviamo a fargli cambiare idea? Lo so, uno su migliaia o milioni non cambierà nulla, ma se tutti provassero a ‘convertire’ un elettore avremmo la vittoria garantita…mancano poche ore, ma proviamoci lo stesso. Io ho già lasciaro due commenti anonimi un po’ buttati lì, ma si può lavorare bene.
    Proviamoci, è un gesto portafortuna…
    http://vittorio-baccelli.splinder.com/

    ciao da marchesa, sempre più preoccupata…

  7. Ciao gatto… quando ti riprendi anche tu dallo choc post-elettorale che ci sta assalendo tutti (meno male che mia mamma non ha stappato lo spumante subito dopo gli exit-poll, sennò consumavamo una bottiglia per senza niente in tempi di regressione economica e con quelli che ancora ci attendono), ci posti una bella invenzione per farci arripigliare un poco? Grazie, una leccata in faccia con lingua rasposa. Sigh

  8. voglio fare un pò la voce fuori dal coro…ma io sono fiduciosa per quel minimo vantaggio che ci permette di dire abbiamo vinto alla camera.Io festeggio cmq anche se speravo in qualcosa di più,ma è un inizio e ben venga l’inizio

  9. fai i complimenti e in bocca al lupo alla tua amichetta!
    e’ sempre una bella botta di vita coraggio e felicita’ riuscire a fare cio’ che si vuole…:)
    e per quanto riguarda il governo….bha’ che dire…mi aspettavo di piu’…:(((

  10. Ciao Gattosilver!
    Grazie per la curiosità mostratami…
    il libro lo comprerò sicuramente.
    PS: a Roma il cappuccino è favoloso ovunque…figuriamoci quelli della tua “lista preferiti” ….slurp!!!

  11. Caro Gattosilver posso rispondere all’utente anonima che si chiede se è la stessa Patrizia Liverani di “devo andare”?
    Bé, sì è proprio lei. Lo so perchè è anche una mia amica… ciao

  12. Sono una che sta navigando qua e là per provare se il pc che le hai accomodato funziona…ed inoltre ho trovato il tuo blog in memoria…
    Chiaro no? Tra gatti Silve… ci si intende. Buonanotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...