Settant'anni fa

Settanta anni fa, nel 1936, moriva Ettore Petrolini, comico romano.

Petrolini in "Gastone"

Autore di canzoni e "tormentoni" che si diffusero anche in maniera orale nel dopoguerra (Nannì, Tanto pe’ canta’), era di uno spirito beffardo e disfattista: insignito di una delle solite onoreficenze dell’Impero che Mussolini era solito distribuire a piene mani, salito sul palcoscenico disse "Il Duce m’ha fatto l’onore di darmi questo grande titolo. E io me ne fregio"

Coinvolto nel movimento futurista, dedicò a Marinetti questo stornello maltusiano:
Marinetti è quella cosa
che facendo il futurista
ogni giorno fa provvista
di carciofi e di patat.

Sembra che in punto di morte, entrando il prete con l’olio per l’estrema unzione, esclamasse: "Mo’ sì che so’ fritto!"

Qualche link:
http://www.burcardo.org/mostre/petrolini/
http://www.girodivite.it/antenati/xx2sec/_petroli.htm
http://www.italiamemoria.it/petrolini/petrolini.htm
http://www.theatrelibrary.org/petrolini/index.html
http://www.ambrajovinelli.com/source/personaggi/petrolini.html

Per finire, ecco un brano tratto da "I Salamini", un esempio di comicità demenziale ante litteram:

Adesso ti do un problema: ho un’automobile della forza di centocinquanta cavalli sulla quale possono andare sei persone e l’automobile può fare quaranta chilometri all’ora. Quanti anni ha l’autista? Lo sai o non lo sai? Ha trentadue anni. C’è poco da ridere: è un amico mio; me lo ha detto lui.
Ti à piaciato, eh?
Tutto è sbagliato, tutto un mondo da rifare.
Ieri un amico mi ha detto: Andiamo a trovare un tale in casa di salute. Era morto, era morto di salute.
Un altro mi indica una cancellata; ma come può essere cancellata se c’era.
Un tale mi indica per strada un signore e mi dice: lo vedi, quello è il perito… Ma come poteva essere perito, se era vivo.
Tutto sbagliato, tutto un mondo da rifare.
Un altro mi dice: ti voglio portare a vedere il cantiere… stavano tutti zitti… non cantava nessuno.
Ti à piaciato, eh?
Tutto sbagliato, tutto un mondo da rifare…
Per esempio, dicono orologio… ma orologio quando è d’oro, ma quando è d’argento, argentologio, e quando è di nichel, nichelologio.
Tutto sbagliato, tutto un mondo da rifare.
Per esempio, miope, quando sono io miope, ma quando è lui, luipe, e quando sono loro, lorope…
Ti à piaciato, eh?
In Italia non c’è patriottismo. Stasera, magari vado in galera, ma dico tutto; sì, perché tutti i grandi uomini che hanno speso la metà della vita per l’indipendenza italiana vengono cacciati via. L’ho visto io, con i miei occhi, scritto: Via Cavour, Via Garibaldi, Via Mazzini, Via Quintino Sella, Via Giovanni Lanza. Bisogna scrivere Resta Cavour, Resta Mazzini, Resta Quintino in Sella.
Ti à piaciato, eh?
Più stupidi di così si muore.
Tutto sbagliato, tutto un mondo da rifare.
Per esempio questo cosetto qui che teniamo sulla giacca si chiama bottone, e quello dove ci mettono il vino la chiamano botte.
Questi che abbiamo qui nella pancia li chiamano intestini, ma intestini quando stanno in testa; quando stanno qui impancini.
Tutto sbagliato, tutto un mondo da rifare.
Lo sai che differenza passa tra un soldato e il ferro? Che il soldato monta la guardia e il ferro CHINA BISLERI.
Più stupido di così si muore.

Annunci

70 thoughts on “Settant'anni fa

  1. il commento che hai lasciato da me(di cui ti ringrazio) mi ha lasciato due curiosità:
    – sapere che aspetto hanno i salvatacchi
    -conoscere te e il gatto sbadigliante della foto.
    A presto!
    Anna (che ha tre gatti: Miki, Merlin e Miagolo)

  2. lallodola, sono due tipi di comicità diversa, certamente; chissà, se fosse vissuto di più forse avrebbe raggiunto lo stesso successo di Totò…

    blueviola, vedo che apprezzi…

    FuckingHostile (sull’aria di “Grazie dei fiori”): grazie, dei link grazie…
    Ricambio appena rimetto mano al blog!

    AcquaSale, grazie dell’applauso 🙂

    Simob3, cosa non hai capito?!?!

    Blackcat82, piacere di conoscere finalmente una estimatrice di Linux (estimatrici di gatti ce ne sono a carrettate, eh eh eh… 🙂

    Maldi, ne dubitavi forse?

    Ihadadream, ti ho risposto da te…

    v41eri4, amen…

  3. il nostro gatto silver è tornato! finalmente! di leggere commenti sul caravan non se ne poteva più!
    Cmq ora prendo quella canzoncina e me la copio sul mio blog di citazioni varie (kitchensentences.splinder.com)…

  4. lui mi è piaciuto nella parodia di Nerone e in Gastone suo personaggio più famoso forse, però è superato…

    ciao

    Giulia

  5. Era ora! che qualcuno ricordasse Petrolini! Grandissimo!!!!!

    “…e anche il blog di Prali è risorto, più bello che pria… GRASSIE!!!!”

    ^____^

  6. Conosco poco Petrolini, ma per quel poco che conosco l’ho apprezzato!!

    Non preoccuparti della scadenza del blog… perchè tanto io ti tengo d’occhio e se trovi le scatolette col pathos lo verrò a sapere… in più in giro per la blogosfera continuerai a trovare le mie zampettate, perciò…

    =D

    Parti con la ricerca!!

  7. petrolini era un grandissimo. e io, nonostante la politica, ho sempre apprezzato a livello artistico e come carica emotiva tutto il movimento futurista..

  8. allora, abelardo è un papero giocattolo, che, insieme ad altri animali giocattolo (appartengono alla mia ignara creatura) utilizzo a volte per fare dei fotoromanzi demenziali di satira (trattandosi della fattoria degli animali). per leggere tutto basta seguire il tag “orwelliana”, l’unico problema e’ che si parte dal piu’ recente, e quindi bisogna leggere indietro.
    ciao ciao!
    elena

  9. Quando ho visto la foto del diane,ho pensato che ti avevano copiato il post,poi mi sono accorta di essere sul tu bloq.
    Ho il cervello impastato.
    Ah,grazie del commento superbo.
    Ti hanno fatto anche i complimenti.

  10. Gattacio ti vuoi schiodare dai tuoi ozi e scrivere qualcosa di eccitante e frizzante ….almeno una gassosa ti prego…… No gattaccio la telefonata non l’aspetto piu e quel post e’ vero e vissuto…Ti adoro gattaccio

  11. Hai ragione (per quel che hai scritto da me)… cercherò di metterlo in pratica in fretta…
    voglio farti un regalino, oggi mi sento tenera tenera…
    il link e una grattatina sotto il mento!

  12. Lo conosco attraverso Gigi Proietti ovviamente. Ma non ho mai visto un suo filmato. A essere sincera pure Projetti m’ha stufata percio’ non so se ho voglia di scoprire Petrolini 😉

    CloseTheDoor

  13. Ciao GattoSilver, la tecnologia mi ha proprio abbandonato. Anche tu non visualizzi le mie foto sul mio blog?
    o sto impazzendo solo io??
    Con le foto nada. =((((

  14. Petrolini…^^
    Me lo regalarono al liceo, uno dei suoi libri-raccolta.
    Alcune cose sono davvero geniali, vero umorismo surreale ante litteram.
    Altre un pò troppo scontate, facilmente ‘popolari’… fortunatamente, anche nelle scenette più squallide, stile “Barodia dello sdubido negro”(mi viene in mente la scenetta del turco, per intenderci) per intenderci, riusciva a tirar fuori il suo gusto divertente per i giochi verbali.

  15. come vedi son tornata… capitano a volte momenti in cui non si ha voglia molto di comunicare…. in realtà non mi sono davvero accorta del tempo che passava… spero che a te vada tutto bene… è sempre con piacere che leggo i tuoi post…
    un abbraccio Dona

  16. Guardando le foto in bianco e nero degli attori del passato mi coglie sempre quel non so che di malinconico… ed è ancora più triste per quelle dei comici, se si pensa alla vita privata di molti di loro. Perchè hanno saputo intrattenere, divertendo, nonostante tempi durissimi… hanno saputo tirar fuori il meglio nelle condizioni peggiori… li ho sempre stimati per questo…
    Bel post! (e grazie della visita… tornerò 😉 )

  17. a causa della mia insana curiosità mi sono deta che non era pericoloso rischiare di finire tra le zampe di un gatto…
    vedi?
    avevo ragione io!
    che pericolo ci sara mai qui???
    🙂
    buona giornata!

  18. mio nonno mi raccontava sempre che in un’esibizione infra-bellica di Cacini qualche avventore che non gradiva la performance manifestò il suo sentimento tirandogli un gatto morto addosso – ora non vorrei turbarti più di tanto con questo aneddoto, ma mi pare in linea con lo spirito che evochi nel tuo post.

  19. Non c’entra nulla con quello che hai scritto…ma volevo ringraziarti delle tue visite e dei tuoi commenti (tranquillo l’abbigliamento è cambiato) a presto

  20. …il tuo commento nel mio blog è molto prezioso, non mi riesco a spiegare come e perchè però…è quasi magico…ti aspetto prima di domenica! Buona giornata!

  21. ancora sto post…ma vuoi lavorare un po’ Gattaccio ..invece d chattare….. tanto per informazione….er sera m sono un po’ incazzata con chi sai….. accetto tutto….. ma “QUELLA” se la poteva risparmiare….. dietro la facciata proprio ninete!
    Un sorriso..blu e un bacio

  22. Petrolini, semplicemente grandissimo. Il primo e unico maestro di Gigi Proietti, un altro grandissimo!

    PS. Sorry, mi è caduta la chat e non riesco a riaprirla! =^_^= Mao!

  23. l’hai mai visto quel film dove lui fa Nerone?.un altro grande dell’umorismo della satira della comicità,io trovo Achille Campanile…ma io sono antiquata,i più manco sanno chi è

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...