Lo diceva Neruda…

Di giorno si suda,
ma la notte no.

(P. Neruda)

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

(P. Neruda)

Considerate questi versi attribuiti a Pablo Neruda; la domanda è:
quale di questi è effettivamente di Neruda?
Però attenzione: non basta una risposta generica tipo "me l’hanno mandato via mail" o "l’ho letto sul blog tuttopoesia.org", no no no, troppo facile!
Voglio sapere titolo dell’opera e data di pubblicazione o, in alternativa, una fonte affidabile, ma VERAMENTE affidabile (tipo "Renzo Arbore l’ha detto in tv, ho la cassetta" potrebbe andare bene).


Update: E io che pensavo di essere originale…
Mi segnalano questo link:
http://diarioperinaviganti.blogspot.com/2007/01/lo-diceva-neruda.html
Praticamente un post, identico al mio nel titolo e simile nel contenuto, del gennaio scorso…

Annunci

51 thoughts on “Lo diceva Neruda…

  1. Suggeriscono dalla regia che pare si tratti di una bufala bella e buona…
    una specie di leggenda metropolitana stile coccodrilli nelle fogne di NY.
    Ciao gattone!
    Cate

  2. Ode alla vita

    La notte intera
    come un’accetta
    mi ha colpito il dolore
    ma il sogno è passato
    lavando come un’acqua oscura
    pietre insanguinate.

    Oggi di nuovo son vivo.
    Ancora ti sollevo, vita, sulle mie spalle.

    Oh, vita, coppa chiara,
    improvvisamente ti riempi
    di acqua sporca, di vino morto,
    di agonia, di perdite,
    di commoventi ragnatele,
    e molti credono che quel colore d’inferno
    manterrai per sempre.

    Non è certo.

    Passa una notte lenta, passa un solo minuto
    e tutto cambia.
    Si riempie di trasparenza la coppa della vita.
    Il grande lavoro spetta a noi
    Da un solo colpo nascon le colombe
    Ritorna la luce sulla terra.

    Vita, i poveri poeti
    ti credono amara,
    non son saliti con te
    dal letto
    col vento del mondo

    Han ricevuto i colpi
    senza trovarti
    sono stati perforati
    da un buco nero
    e si son trovati sommersi
    nel dolore di un pozzo solitario.

    Non è vero, vita,
    sei
    bella
    come le cose che amo
    ed hai tra i seni
    profumo di menta

    Vita,
    sei
    una macchina piena,
    felicità, suono
    di tempesta, tenerezza
    d’olio delicato.

    Vita,
    sei come una vigna:
    accumuli la luce e la distribuisci
    trasformata in grappolo

    Colui che ti rinnega
    che aspetti
    un minuto, una notte
    un anno breve o lungo
    che esca
    dalla sua solitudine bugiarda
    che indaghi e lotti, congiunga
    le sue mani ad altre mani
    che non ceda nè aduli
    alla sfortuna,
    che la ricostruisca dandole
    forma di muro,
    come gli scalpellini la pietra.
    che tagli la sfortuna
    e si faccia con essa pantaloni.

    La vita
    aspetta noi tutti
    che amiamo
    il selvaggio profumo
    di mare e di menta
    che ha tra i seni.

  3. Categong, puoi specificare chi è alla regìa? Se no non vale, eh…

    robynson, hai trovato l’originale di Ode alla vita; quindi adesso sappiamo che NON E’ Ode alla vita

    jerein, Ma la Notte No?

    seaweeds, il fruttarolo non è una fonte affidabile; guarda i prezzi di frutta e verdura: ti fideresti di lui?

  4. gattarandagia, è vero.
    Però “IF” è di Kipling, come attesta la Kipling Society (http://www.kipling.org.uk/poems_if.htm) ,che mi sembra una fonte abbastanza affidabile…
    E di “Lentamente muore” non ho trovato attribuzioni sicure; paradossalmente per “Di giorno si suda” ci sono conferme molto più autoritative, per esempio Renzo Arbore ha affermato per anni in TV le testuali parole:
    “Lo diceva Neruda che:
    Di giorno si suda,
    ma la notte no

    E nessuno lo ha mai smentito…

  5. esterrefaccio!
    ora ho capito il senso del post!

    una megabufala che rimbalza in rete, fichissima!
    in effetti lo stile è retorico o palloso, ben diverso dall’ ode postata da Roby.

    beh … è pallosetta anche if, se vogliamo …

  6. gattarandagia, “If” è pallosetta anzicheno…Tuttavia è stata scritta nel 1910, quindi può a buon diritto candidarsi a modello e paradigma delle smielose e torcibudellose catenedisantantonio che quotidianamente muovono centinaia di migliaia di miliardi di kilobàits nelle nostre caselle imèil….

  7. Ciao, grazie per aver segnalato il mio post. Secondo me il punto interessante comunque, piu’ del fatto che sia una bufala, e’ cercare di capire perche’ abbia avuto cosi’ tanto successo…
    Lorenzo

  8. C’ho perso DUE ore e TRE diottrie per montarci su’ tutto quel popò di teatrino colorato, sfasato e pirotecnico che hai avvistato nel mio post dedicato..
    C’ho impersonato quel popo’ di stordito che leggendola doveva capire d’esse’ al minimo storico della decenza dell’ardire umano..
    C’ho pure raddoppiato la dose, perché siccome col copia incolla avevo perso colori e dimensioni e m’ero fissata di mandarla a COLUI pure via mail.. ho dovuto rifar tutto daccapo..

    Sicché.. per quanto mi riguarda e mi VUOLE RIGUARDARE, questa poesia è di Pablo Neruda buon’anima.
    Differentemente Lui, o chi per Lui, è autorizzato a venirmi a gratta’ i piedi ogni mercoledì notte per il prossimo mese.
    Opporfarbaccolo.

  9. jerein, esatto nel senso participiopassato di esigere?

    limortacci, nessun premio in palio per il vincitore, solo penalità per i perdenti. 😛

    Categong, se le citi non sono più segrete!

    viola21, sarà perché IO sono più simpatico. 😀

    diariopernaviganti, me lo chiedo anche io visto che i versi di Arbore sono ben più profondi.

    rumpampero, lo odi talmente tanto che è morto da un pezzo… 😉

    CloseTheDoor, come vedi il concetto di originalità è sparito da un pezzo.

    Opulentamente72, le ore si recuperano, le diottrie non saprei, e comunque puoi credere che sia di Neruda come puoi credere al Milione Di Posti Di Lavoro, siamo una democrazia no? 😛

  10. ^mistery, povero lupo… 😦

    cristina13, nonpensare lo fanno in tanti, anzi: hanno già nonpensato a tutto; tanto vale pensarci noi.

    Aluc, quando leggo una “poesia” come quella di cui parliamo, potrebbe essere importante sapere il chi per evitare di comprare altre sue opere… A parte gli scherzi, evitare di credere ad occhi chiusi a tutte le panzane che ci rifilano via mail ha i suoi vantaggi; vedi il disclaimer in giallo sul mio blog. 😉

    AnGeloNero8791, quando sono in tanti a credere ciecamente ad una cosa diventa difficile ragionare… 🙂

  11. Beh è ovvio che la citazione corretta sia la prima delle due se no come avrebbe potuto il povero Picasso a rispondere “io di giorno mi scasso”? 🙂

  12. la prima, voto la prima, la voto senza aver letto i commenti precedenti, la fonte accreditata è che MI FIDO di Arbore, uno che porta la musica napoletana nel mondo, ed è nato a Foggia, può anche mettere una parolaccia in bocca a San Tommaso D?Acquino e
    io gli credo, gli CREDO

  13. lorypersempre, come “non c’è più religione”?!?! Ne avevo fatto una discreta scorta che c’era un trepperdue!!

    Lulu11, Neruda forse sudava perché scippava le vecchie ma non lo sapremo mai perché è morto portandosi il segreto nella tomba.

    Robyciu, Picasso quando faceva caldo andava a trovare Neruda, che non era molto di compagnìa a quanto pare.

    ip4zi4, Arbore è fonte affidabile per definizione.

    liarit, ogni tanto bisogna farsi promotori della Verità, no?
    Quella con la V maiuscola.

    mcmlxiv/Paola, la verità vi renderà liberi. Di entrare alle 9:00.

    Romins, plagio è un reato che non esiste più!

    fastidiosetta, il tuo commento è genialmente vero, lo aggiungo al mio repertorio…

    soffiodimaggio, era “di giorno mi scasso, ma la notte no”…

    OrdMADNESS, potete fare di meglio, senza offesa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...