Giustizia a saldo

Un bel giorno del 2004 l’avvocato David Mills, all’epoca marito del ministro del governo inglese Tessa Jowell, estingue il mutuo di casa con 600.000$.
Al suo commercialista che gli chiedeva da fossero spuntati quei soldi, dei quali non c’era fattura giustificativa, Mills rispose scrivendogli che praticamente era una somma in nero da parte della Fininvest per ricompensarlo del fatto che aveva più o meno mentito in un processo a "Mr. B." (sic) per toglierlo da certi guai (“I turned some very tricky corners, to put it mildly, and so kept Mr B out of a great deal of trouble he would have been in had I said all I knew.”).
Per sua disgrazia, poiché nella Perfida Albione i commercialisti -al contrario che da noi- sono perfidi delatori, il suo commercialista passa l’informazione alla locale Guardia di Finanza, che lo denuncia per evasione fiscale e corruzione interessando della cosa anche i colleghi italiani.
Da qui una serie di sventure per il nostro (anti) eroe: la separazione dalla moglie e il processo in Italia culminato l’altro giorno con la condanna a 4 anni e 6 mesi.
Dal processo resta escluso Mr. B, grazie al noto Lodo Alfano che ne sancisce l’invulnerabilità ai processi, novello Superman di fronte alle cerbottane degli Aborigeni, e anzi lo stesso Mr. B figura parte lesa nel processo, in quanto la Presidenza del Consiglio dei Ministri si è costituita parte civile contro Mills per "ostacolo alla giustizia", ottenendo nella stessa sentenza un risarcimento di 250.000€ (conseguendo così in effetti un sostanzioso sconto sui 600.000$ a suo tempo erogati a Mills).
Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia, parla invece di "sentenza scontata", e per una volta sono perfettamente d’accordo con lui: a parte l’abbuono di 250.000 euri, che di questi tempi non sono poco, non capita spesso un "delinquono due, paga uno".
Fa il 50% di sconto, mica bruscolini.

David MillsDavid Mills

Annunci

14 thoughts on “Giustizia a saldo

  1. ma perchè si parla così poco invece dei criminali riconosciuti tali, che vengono liberati da giudici imbecilli o giudicati non pericolosi da assistenti sociali pissicologi… gente che poi stupra le ragazzine. ma quando è che ci occupiamo di cose reali e non dico per niente, ma di meno di fantomatici Mister B… non è un cazzo di film questo.

    LeoB

  2. Caro Mr. Leo B (parente?), occuparsi degli uni non vuol dire necessariamente trascurare gli altri. Tuttavia, se pensi che la situazione sia sbilanciata, occupatene anche tu.

  3. MrB non è fantomatico, purtroppo è realissimo! e piace così tanto agli italiani…

    ma daltronde gli italiani non hanno molta oscienza di se e di chi li governa da sempre, direi.

    perciò diamo pure ragione al coso, lì (come dice fede) e parliamo di stupri, ronde, rondelle, rondinelle, marco carta, purchè si lasci in pace super “B”ario.

    i nodi, come sempre, giungeranno al pettine. anche se trattasi di capelli finti.

  4. Mister B…..URNS? Mongomery intendo….(quello dei Simpson…io avrei intravisto col passare del tempo anche una certa bieca somiglianza…..e Capezzone -Smithers lo vedo benissssimo….)

  5. a me non piacciono le categorie ma in qualche percentuale ci sarò pure messa anche se spesso cerco di vantare la mia non – appartenenza alle riposte proposte…

    vado a fare un pò di chi-2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...