Io ce l'ho profumato. L'autobus.

Recandomi alla fermata, chiacchierando con la collega, in lontananza vedo arrivare l’autobus, come al solito stracarico.
Il momento dell’arrivo è sempre un po’ critico: per non fare uno sgarbo non è che si può zittire la collega con "sbrigati che sta arrivando", d’altra parte per riuscire a salire sul mezzo occorre porsi in posizione strategica per non rimanere intruppati nel più che prevedibile momento della ressa. Inizio a spostarmi per recarmi più avanti sulla pensilina, in modo da poter salire dalle porte anteriori dove, generalmente, la calca è minore. Vedo che la collega, invece, non si muove; forse non si è accorta dell’autobus in arrivo alle sue spalle o, forse, vuole salire dalle porte posteriori.
Non appena lei fa una pausa nel suo discorso, approfitto dell’attimo di silenzio per fare un cenno verso il mezzo in arrivo e le dico, a voce ben alta per superare il frastuono del traffico:
"MA TU LO PRENDI DAVANTI O DI DIETRO?"
Annunci

37 thoughts on “Io ce l'ho profumato. L'autobus.

  1. 😀 oh signur!
    I dubbi della vita, un po’ come: “Da dove veniamo?” o “Dove stiamo andando?”.
    E la sua risposta? E’ svenuta? T’ha lasciato l’ombra di 5 dita sulla guancia?

  2. Sono le carenze formative dell’istituzione scolastica: certe cose si dovrebbero apprendere in classe e con tanto di esercitazioni !
    All’uopo ho in mente una controriforma scolastica che quanto prima pubblicherò.

  3. illettorefacial, non tutte le donne sarebbero d’accordo…

    apepam, l’ape è curiosa ma operosa.

    disicurorido, tu che avresti risposto?!?!

    profondoblog, meglio prendere l’autobus che esserne presi.

    liarit, tanto è sempre pieno!

    Anna8, 5 dita di violenza, come Briùs Lì…

    xdanisx, tanto per lavoro mi faccio quelli degli altri.

    Alcarion, a volte essere circondati da gente con l’àipod ficcato nell’orecchio aiuta…

    Romins, certo, Eau d’Ashèlle…

    fracatz, la riforma è già allo studio a Villa Cert… ehm, in Parlamento.

    CloseTheDoor, *email*, rispettiamo gli alberi!

    lorypersempre, Par bleu, ma di qual color è?

  4. approfittatore!
    eri sicuro che la folla di viaggiatori vi avrebbe fatti salire comodamente… non potevano rischiare di lascirvi giu’ e perdersi la risposta!

  5. Passo spesso a romp. emh commentare. Abbi pazienza e controlliamo sempre che un’entrata sia anche un’uscita.
    Quando ti cederanno il posto sul bus…sarai furibondo sul serio…
    baci, Silver.

  6. disicurorido, questo Blog è già verde.

    danis conossenzaics, romp…ehm commenta quando ti pare.
    Quando mi cederanno il posto sul bus sarò un uomo seduto.

    bluele, guarda che salire sull’autobus equivaleva a trovare posto sull’ultimo elicottero in partenza da Saigon alla fine della guerra del Vietnam…

  7. GrinningShadow, i Vietnamiti non fanno lo scalpo, quelli sono i Pellerossa, fai lo stesso errore di John Wayne quando girò “I Berretti Verdi”.
    Cordiali salumi, braci e abbacchi.

    cristina13, essendo in possesso di tutte le mie facoltà, mi avvalgo di quella di non rispondere.

  8. hhihi…davvero esilarante!!
    Immagino la sua espressione se è un pochino maliziosa, come tutti i tuoi lettori a quanto pare!
    Sei davvero simpatico!
    I.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...