Andavamo a lavorare

Da: Repubblica Online, 8 agosto 2009

ROMA – Il giorno del ricordo dei minatori di Marcinelle si trasforma in un ennesimo caso politico, dopo la risposta di Bossi a Fini da Pontida. Al presidente della Camera che aveva invocato il rispetto anche per i clandestini, il Senatur ha risposto: "Noi andavamo a lavorare, non ad ammazzare".

Mob Workers Celebrating St. Valentine's Day, 1929

Nella foto: lavoratori italo-americani festeggiano San Valentino a Chicago, Illinois, nel 1929.

Annunci

48 thoughts on “Andavamo a lavorare

  1. bossi deve essere un genio o noi dobbiamo essere troppo cretini.

    altrimenti, perché non facciamo niente? perché ascoltiamo bossi, che ha sventolato da sinistra a destra a seconda del suo comodo e non Fini che dice di avere rispetto anche per i clandestini, FINI dico, notoriamente di destra destra?

    perché abbiamo al governo una massa di idioti e non abbiamo nemmeno la possibilità di un ricambio?

    Troppi interrogativi alla domenica mattina. Ma un cane ululante e la padrona urlante contro altri padroni e cani mi hanno svegliato alle 8.30. Buona domenica, gatto.

  2. Che bellezza[..] Va bene che forse non sono proprio di ottimo umore, essendomi svegliata alle 8.30 grazie ad uno di quei simpatici cagnolini piccoli che abbaiano contro quelli grandi. Quelli accompagnati da padrone che anziché portar via il cagnolino piccolo che [..]

  3. Chissà perchè i cani grossi non sbanano quelli piccoli e magari immigrati ?
    L’esportazione negli States della nostra sana delinquenza mafiosa, contribuì, con l’introduzione del pizzo, alla crescita di quel paese, che dal nulla passò al primo posto nel consesso mondiale delle nazioni.
    Ora spiegatemi voi come mai al sud d’itaja, dove la gente deve mantenere anche il costo della delinquenza, la vita costa meno tant’è che anche i nostri illuminati caporioni vogliono introdurre le gabbie salariali ?
    Ma perchè il connubio mafia-caporioni fa bene alla salute del bobbolo che infatti ad ogni tornata ilittorale continua a premiarli.
    La mafia è una ricchezza e contribuisce alla sana gestione delle ammasse bobbolari, se fosse introdotta su larga scala anche al nord i più poveri ne beneficierebbero.

  4. A Bossi & co. qui tirerei in testa il libro “L’Orda” di Gian Antonio Stella.

    Perche’ intelligentemente non parla solo della delinquenza “terrona”, ma dei Rémy sans famille venduti dai genitori in miseria a trafficanti di schiavi italiani del Nord.

    E parla anche di tante altre cose.

  5. solounacosa, non è che non ci sia ricambio, è che ogni volta che lo cambi ti accorgi che era meglio quello prima.

    Motorumorista, mi sono svegliato alle 12 anche io, ma sto ancora dormendo.

    fracatz, purtroppo la Mafia ha saturato il mercato, è ora di diversificare puntando su ‘Ndrangheta e Camorra…

    Danis, con o senza ics un bacio perugina fa sanguinare ilfegato…

    spartac, Sanvalentino e l’Epifania tutti l’ammazzati si portano via.

    CloseTheDoor, Bossi è già tanto se parla, deve ringraziare la Sanità. Svizzzera.

    Agnesita, vedrai che quando gli italiani non vorranno più farlo, lo faranno fare a qualche extracomunitario.

    profondoblog, storia storia storia storia storia storia storia storia storia…
    E’ la storia che si ripete.
    Si, lo so, ho detto una stronzata, ma sono le 3 di notte per cui accontentati…

  6. ricambio la visita e faccio i complimenti al tuo blog, anche se il mio è mooolto più divertente e politically correct: come ti permetti di offendere i nostri onesti emigranti di tanti anni fa, diffamandoli alquanto mediante la pubblicazione di foto chiaramente taroccate ed avulse dal contesto (le avrà pubblicate Repubblica? e poi saranno state copiate dalla stampa estera schiava della sinistra italiana? Tutta colpa di quella Patricia Mc Addario che registrò su un grammofono nascosto alcuni segreti di Silvio “Al” Capone, e fece la soffiata (“soffiata” in inglese “blow” …)

  7. Contro l’idiozia di certi politicanti lestofanti forse può funzionare solo una buona ironia!!!!!!! :-)))
    Ti ringrazio per il commento e ti saluto con saccheggiata simpatia!!!!!!

  8. Ah Gatto, Gatto, Gatto, quanto mi sei mancato 🙂
    Riguardo a Lincoln Park a Chicago… Fortunatamente, recentemente non si festeggi San Valentino in quel modo!

  9. mi sono un po’ rotta del fatto che si prendano le boutade di bossi come roba seria e se ne discuta pure.
    a me non fa ridere manco come macchietta, pari pari ad alberto sordi, che però era attore migliore.

  10. Cara Athenaromana, se secondo te così la intendono i leghisti, tu non stai facendo altro che dire che i leghisti hanno ragione. Non dirmi che sei una romana leghista?!
    Oppure tu e il nostro illustre soriano dagli occhi incantevoli volete mettere in dubbio il fatto che i mafiosi in America (stupidamente chiamati “lavoratori” nella foto) fossero di origine siciliana? Scusa, ma la mafia voi dove la collocate? A Milano? Verona? Piacenza? A me risulta che la mafia italiana con le sue diramazioni all’estero sia sempre partita dalla Sicilia. Vi dicono nulla i nomi di Lucky Luciano, Vito Genovese o Calgero Vizzini? A me non risulta che risulta che fossero proprio dei padani, e che il Nord abbia mai dato i Natali a personaggi di quella risma e di quel calibro. Quindi, l’uscita di Bossi è ineccepibile, dal momento che con “noi”, è molto probabile che lui intenda i padani. Se invece intendeva tutti gli italiani, allora si tratta di un’affermazione imprecisa ma non sbagliata; inftti gli italiani (genericamente) emigrati all’estero, al di fuori dell’organizzazione ben identificata come Cosa Nostra, si sono fatti conoscere e ricordare per spirito di sacrificio, ospitalità e bontà, che non sono proprio le prerogative di cui danno prova tanti immigrati in Italia al giorno d’oggi. Non è più un mistero, del resto, che i rifiuti umani che hanno invaso la penisola siano gli avanzi di galera dei loro paesi; i migranti italiani di 50-100 anni fa, invece, hanno piegato la schiena sul lavoro e a volte ci hanno lasciato le penne come a Marcinelle.

  11. Caro Cianto, non capisco come mai tu sia così sollecito a distinguere tra siciliani e milanesi quando si tratta di italiani all’estero, mentre metti nel calderone dei delinquenti tutti gli immigrati senza distinguere tra albanesi, jugoslavi, cinesi, marocchini, egiziani, iraniani, somali, filippini, sudanesi e chipiunehapiunemetta.
    Personalmente mi sono sfracassato i coglioni di gente ignorante come Bossi Borghezio Calderoli e compagnia, mi sono altresì sfracassato i coglioni di questo fintobuonismo del “ma lui intendeva i padani” ecccetera con tre c. No, lui non intendeva i padani, lui è solo razzista.
    L’unica uscita ineccepibile di Bossi sarà l’uscita dalla scena politica.

  12. Bravo soriano, stai forse dicendo che bisognerebbe fare delle discriminazioni fra immigrati? Cioè che un somalo ha + diritti di un marocchino o roba simile? Razzista!!!!

  13. Che razzisti!!! Ma non lo capite che SIAMO TUTTI FIGLI DI PALESTINESI???
    Vicentino

    PS: gatto arrosto ha lo stesso sapore del coniglio, provate, è bono.

  14. Cianto, dico solo che è inutile cercare di interpretare le parole di Bossi: in genere quello che dice è esattamente quello che intende; nè mi sembra il caso di mettersi a discutere con lui: inutile cercare di ragionare con chi ce lo ha più duro della testa.

    Anonimo: a raccogliere gatti da fare arrosto nel vicentino ci stanno già pensando gli extraterrestri; o almeno questo è ciò che ipotizzano Borghezio e gli ascoltatori di Radio Padania Libera.

  15. gatto, ho come l’impresssione che tu sappia solo ridurre a battute le tue opinioni senza argomentare cio che dici, forse perchè argomenti non ne hai..

  16. ecco, hai confermato la mia idea, non avevo molti dubbi.. io non sono leghista comunque, ma me lo aspettavo, solita conclusione senza alcun fondamento. Sei fatto così che farci.. Alice

  17. Alice, si dice che a volte una vignetta vale più di un editoriale.
    In altri post ho portato cifre, questa invece è l’equivalente di una vignetta. Mi duole che non arrivi a capirlo, no, anzi, in realtà non me ne frega niente. Sono fatto così, che farci?

  18. problema tuo caro gatto, solo che mi ero illuso che qualcosa in più avresti potuto fare.. magari col tempo un passo alla volta.. Alice

  19. caro gatto, se sei fatto così non è poi una cosa aliena, dato che la maggior parte degli italiani sono come te. Magari però, non criticare l’ ignoranza se la coltivi. Certo che sinceramente, qualcosina di più da te me lo sarei aspettato, pazienza 🙂

  20. Cara Alice, non so cosa tu avessi in serbo per me una volta che io avessi raggiunto le magnifiche sorti & progressive della consapevolezza cosmica sotto la tua maieutica guida, ma fattene una ragione.
    Da parte mia, mentre tu te ne fai una ragione, io mi faccio una pizza. Con le Alici.

  21. Suvvia, stiamo parlando della lega… Se gli proponi come stereotipo il siculo americano, c’è il rischio che non riconoscano sotto il cappello niente che ricordi un italo padano. 🙂

  22. Milodonte, sotto il cappello, niente…

    CharlieManson87, vestirsi bene è obbligatorio per chi al lavoro ci tiene. Oltretutto aiuta a non attirare l’attenzione quando passeggi con un mitra Thompson a caricatore radiale.

  23. hey, gattastro! in forma più che mai, eh?!?

    ma che fine ha fatto quel trans di nome alice che firmava anonimo?

    mi manca un sottosviluppato per completare il mio primo vagone di deportati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...