La sicurezza a puttane

Sì al piano sicurezza: wi-fi libero e stretta sulla prostituzione in strada

Roma – Il Governo approva le norme del nuovo Pacchetto Sicurezza.
In risalto i due provvedimenti più importanti: la liberalizzazione dell'accesso alle reti senza fili pubbliche o private ed un nuovo impulso alla lotta contro la prostituzione: sarà ora possibile connettersi alle reti wireless gratuite, rese disponibili da privati o istituzioni, senza più l'obbligo di registrazione; sono state inoltre rese più pesanti le sanzioni contro le prostitute ed i loro clienti.
Ovviamente escludendo le aree limitrofe a Palazzo Grazioli e a tutte le residenze del Presidente del Consiglio.
Tutti gli italiani rimasti fuori da tali aree -non molti, a quanto pare- potranno sempre farsi le seghe sui siti porno navigando, in maniera anonima e senza necessità di registrazione, sulle connessioni wi-fi gratuite messe a disposizione da privati o istituzioni.