Resushitato

Ma no, non sono morto, non sono scomparso, sono solo pigro e non ho nulla da scrivere.
E' che di novità non ce ne sono granché, per esempio l'economia va bene, molto bene: siamo un pelino sopra la Germania come ricchezza mettendo insieme debito pubblico e privato.
Cioè, mettendo insieme i soldi che ha speso LUI e il SUO GOVERNO con quelli che risparmiate VOI, la situazione debitoria dell'Italia non appare così drammatica. Al contrario, la situazione è così rosea che Silvio ha perfino messo il veto alla tassazione delle transazioni finanziarie, pure se la Merkel era distratta e non se ne è accorta
Mettiamo, ad esempio, che io mi compri una Ferrari da mezzomilione di euri e una villa da seimilioni di euri, e chieda un prestito di settemilioni di euri in banca (così ci avanza un mezzomilione per bollo assicurazione e benzina del'auto, che mica va a Tavernello la Ferrari): il direttore, vista la mia misera busta paga di statale, bloccata per i prossimi tre anni e oltretutto con la pensione decurtata di quasi un terzo causa cessazione di pensionabilità delle indennità, potrebbe essere tentato di dirmi "ripassi tra millesettecento anni e riesamineremo la pratica"; ma io, che di economia me ne intendo, non mancherei certamente di esibire il modello Unico2010 del proprietario del bar sotto casa, del parrucchiere dietro l'angolo e del gioielliere di fronte, dai quali si evince inequivocabilmente che la mia situazione finanziaria aggregata è di tutto rispetto – non fosse per quello stronzo del chirurgo maxillofacciale della villa a fianco che ha dichiarato diecimila euri, spiegami com'è che non sei costretto a dormire nel Cayenne…
Si, insomma, questo vuol dire che Silvio ha ancora ampio margine di manovra per rilanciare l'economia, gli basterà prelevare i soldi direttamente dai vostri conti correnti, senza bisogno di mettervi le mani in tasca, come del resto aveva promesso; e Lui le promesse le mantiene, vi costi quel che vi costi.
Insomma, per festeggiare queste nuove prospettive di ricchezza che ci si presentano ho deciso di andare in un Sushi Bar (e per la precisione un Kaiten-zushi) a prezzo fisso, 14 euri bevande escluse per mangiare tutto quello che entra nello stomaco.
Devo dire che al dodicesimo piattino la cassiera mi guardava con apprensione. Ma io tengo da sfamare pure barista, parrucchiere e gioielliere.
Il chirurgo no, il chirurgo maxillofacciale stavolta se la piglia in culo.